Categoria: Città e comuni della Sardegna

Il Betile a Porto Torres? No, meglio a Cagliari, con Sassari Città della Cultura”, di Benedetto Sechi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il contributo dell’Autore – attivo protagonista della vita sociale, culturale e politica della città turritana (nella foto, vista dell’alto) – al dibattito in corso presso il giornale  La Nuova Sardegna du futuro di P. Torres e del Sassarese.

Agradèssida, de Gianni Loy

Su sabodo de sa poesia in sardu‘: Gianni Loy, 3. In sa foto: Da badde de Locoe, in Oliena.

Da Casa Savoia a Mussolini,la Sardegna come terra di immigrazione forzata, di Sandro Ruju

In un libro curato da Sandro Ruju (nella foto) i tentativi di riempire i vuoti demografici attuati dai gruppi dirigenti nazionali dal Settecento sino ai poli petrolchimici. Pubblichiamo un estratto – proposto su La Nuova Sardegna del 31 marzo 2021 – dalla prefazione di Sandro Ruju al volume “Migrazioni, colonie agricole e città di fondazione [...]

Riforma o Riorganizzazione del Servizio Sanitario Nazionale? di Mario Budroni

La discussione. Gli ospedali. Il territorio. La transizione epidemiologica. Il cambiamento necessario. Casa della Salute. L’Ospedale di comunità. La situazione in Sardegna.  Conclusioni.

«Il tricolore offende Eleonora», di Valeria Pinna

Ad Oristano c’è qualcuno che non conosce la storia, la più ‘politica’ tra le scienze.

Piccoli ospedali della Sardegna: da chiudere per ragioni economiche oppure mantenerli per modificare l’offerta assistenziale? Di Mario Budroni

Premessa. La situazione in Sardegna. Le buone intenzioni della Regione Sardegna. La rete ospedaliera in Sardegna. Distribuzione dei posti letto (PL) per ASL di riferimento. Un commento sui dati. Conclusioni.

Nereide Rudas, poetessa: CAGLIARI

Rubrica curata da Maria Michela Deriu, con un ricordo  della poetessa da parte di Cristiana Alziator . “Chiusa alla tue genti/ di monti e d’altipiani/ non sei volta alle terre che ti fanno corona:/ oltre il mare si inclina il suo diviso sguardo.” Cagliari Padrona e schiava, vittima spoliatrice.