Categoria: Politica internazionale

Manica larga, di Manlio Graziano

Il canale che separa le isole britanniche dal continente è sempre stato più largo dei 34 chilometri (distanza minima) tra Dover e la Francia. Ma da quando si è arrivati all’atto finale della Brexit del 31 gennaio, si è molto ampliato per ragioni che hanno profonde radici nel passato di una ex potenza globale.

Gli storici anglosassoni snobbano l’Italia del ’ 15-18, di Marco Mondini

L’impegno del nostro Paese durante la Grande guerra è stato sistematicamente marginalizzato e minimizzato. Ora, però, qualcosa cambia. Tra chi contribuisce a dare una lettura più equilibrata c’è l’irlandese John Horne: «L’Italia è al centro della storia della Grande guerra europea, anche se è stata per troppo tempo respinta ai suoi margini. E la Grande [...]

Il ruolo delle comunità: l’Italia salvata dai paesi, di Franco Arminio

La questione dei paesi è una vera questione nazionale. In ogni caso i paesi ci sono ancora, e quelli più piccoli sono talmente tanti che mettono insieme milioni di abitanti. Forse non è l’Italia che deve salvare i paesi. Sono i paesi che devono salvare l’Italia.

La rabbia contro i governi unisce il mondo intero, di Ian Bremmer

Tensioni in Egitto, Libano, Iraq come in Cile, Ecuador (nella foto: EVO MORALES) , Spagna. E a Hong Kong. La democrazia resta ancora il sistema migliore per guardare al futuro?

Il ruolo smarrito degli Stati Uniti, di Angelo Panebianco

La decisione di abbandonare i curdi è un disastro politico. Nessun potenziale alleato degli occidentali, in nessuna area di crisi, potrà più fidarsi.

Il fascino del complotto, di Marcello Flores

Oggi si fa un gran parlare del «piano Kalergi» (un progetto per favorire l’immigrazione africana e asiatica in Europa e dare origine a una nuova etnia) o del «piano Bilderberg» (che avrebbe imposto al mondo il neoliberismo e favorito le crisi economiche dal 1994 al 2008). È a cavallo della modernità, a partire dalla fine [...]

La tecnica va troppo veloce L’umanità deve rallentare, dì MARCO DEL CORONA

L’autore Su Tong e la sua Cina: «Non è più un posto per curiosi». L’ambiente? «Ora ce ne preoccupiamo». Il potere? «Non saprei. .. »

IL FUTURO E’ L’AFROEURASIA. Intervista di Danilo Taino a Parag Khanna

…esperto di relazioni internazionali. La tesi è chiara: c’è la Cina, ma non c’è soltanto la Cina. L’Occidente vivrà un declino relativo, però se saprà coglere le opportunità …. La Lettura, 3 febbraio 2019