Categoria: Società

La democrazia diffusa, di Giuseppe Remuzzi

Indipendentemente dal processo che si vorrà adottare, l’idea che i cittadini abbiano un ruolo attivo nel deliberare e che la società li metta in condizione di farlo alla lunga si dimostrerà vincente.

Il sapere che serve in politica. La nostra classe dirigente, di Ernesto Galli della Loggia

Pesa molto l’assenza di quella particolare componente della cultura di base che è la formazione umanistica.  

IL SOVVERSIVISMO DEL VERTICE USA ALL’ASSALTO DI CAPITOL HILL, di Federico Francioni

Un precedente storico – Quella che è stata la prima, effettiva guerra mondiale (1812-1815) – Washington, la Casa Bianca ed il Campidoglio dati alle fiamme dagli inglesi nel 1815 – La categoria della sovversione “dall’alto” non va applicata solo ai ceti dirigenti italiani – La strategia della tensione – Conclusioni.

RIDEFINIRE L’OCCIDENTE, di GIANENRICO RUSCONI

II nuovo spiritò solidale europeo attorno al vaccino anti-Covid, messo a· confronto con le divisioni degli Usa, sembra confermare l’esistenza di “due Occidenti”.

In Francia: “ISLAMOFOBIA”, L’ARMA LETALE, di Giulio Meotti

“I casi Paty e Mila rivelativi del successo di una parola (ISLAMOFOBIA) creata dagli islamisti”. Parla Philippe d’Iribarne (autore del libro: “Islamophobie. Intoxication idéologìque”. “C’è consapevolezza dell’esistenza di un ecosistema islamico favorevole agli attacchi. Lo sviluppo di Macron è spettacolare”. “Chi non è ancorato, grazie famiglia, a un forte patrimonio culturale e religioso si trova [...]

Seus totus frades e sorres, Frantziscu su paba

LETTERA ENCICLICA FRATELLI TUTTI DEL SANTO PADRE FRANCESCO SULLA FRATERNITÀ E L’AMICIZIA SOCIALE

L’anticiclone africano cambia l’Europa, di Antonello Pasini

Scenari Incendi devastanti in Australia, neve in Arabia Saudita, primule fiorite in Gran Bretagna e in Italia: che cosa sta succedendo al clima? Lo abbiamo chiesto a un fisico del Cnr. C’è una variabilità naturale, come sempre. Ma poi l’uomo…

Il pensiero dell’immunità opposto alla comunità, di Donatella Di Cesare, Mauro Bonazzi e Giuseppe Remuzzi

Mascherine, quarantene, termoscanner negli aeroporti: l’epidemia del corona virus ci mette davanti a quello che i filosofi della biopolitica dicono già da qualche anno. Il modello che si è imposto nella modernità occidentale è questo: non toccarmi, non contaminarmi, stai fuori… Crescono barriere, si alzano muri. Noi siamo i cittadini, gli altri no…