Categoria: Storia della Sardegna

Un sassarese illuminato: Giovanni Antonio Sanna, di Salvatore Mura

Fu proprietario della miniera di Montevecchio, a lui è intitolato il museo cittadino. La ricerca sul suo operato non può assolutamente ritenersi conclusa.

Sassari contro Cagliari sotto la Corona di Spagna, dI Vindice Lecis

La figura del vicerè Juan Vivas in un saggio dello storico Antonello Mattone.

Per il 28 aprile, di Luciano Carta

Tutto quello che un cittadino sardo, lo studioso come il patriota, vuole sapere sull’inno nazionale della Sardegna alla vigilia de ‘sa Die de sa Sardigna’ 2020: ‘Procurad’ ‘ e moderare…’.

Sa die de sa Sardigna compie 27 anni: alcune considerazioni di carattere storico-critico, di Federico Francioni

Premessa – 28 aprile 1794: il Vespro sardo – L’antenato dei denigratori – La campagna di stampa contro Sa die negli anni Novanta – Critica ad un libro di Benedetto Caltagirone – Dai problemi del passato a quelli del presente – Possiamo negare la valenza storico-politica progressiva del 28 aprile? – Conclusioni  

Est arribande sa Die de sa Sardigna de su 2020: ite faghimos? Sa proposta de su Comitàu.

Su ‘e 28 de abrili de su 2020 est sa Festa de su Populu  Sardu: ita fèus? Is bandèlas ispràghias in is ventanas e in is zassus de is social, s’iscritura de istima po sa patria e po is fradis sardus. Proponiamo a tutti i Sardi di aprire i propri siti (fb-instagram-social media), nella giornata [...]

Roberto Porrà: tra documenti d’archivio e studio della storia con il rigore e la passione, il sorriso e l’ironia, di Federico Francioni

Roberto (nella foto) ci ha lasciato. “L’Unione sarda” di mercoledì 8 aprile 2020 ci ha dato la notizia della scomparsa dell’amico Roberto Porrà, da tempo malato …

Su Stai, l’altra “bonifica veneta” di Sardegna, di Alberto Medda Costella

I lavori di bonifica dello stagno di Sanluri sotto la guida dell’Opera Nazionale Combattenti.

ZUSTISSIA MALA E ZUSTISSIA BONA. Riflessioni sulla mediazione e considerazioni sulla gestione dei conflitti nell’ordinamento giuridico barbaricino. di Pietro Pintori

L’Autore (nella foto), dirigente della carriera prefettizia, ha prestato servizio nelle prefetture di Cagliari e di Nuoro, dove ha svolto la funzione di Prefetto  Vicario. Ha concluso la carriera come presidente della “Commissione Rifugiati” di Cagliari. E’ dirigente della Fondazione Sardinia. In allegato: Il codice della vendetta barbaricina, di Antonio Pigliaru.

SA CAMBIADA, apocalisse, N° 6, zòbia, sa ‘e seighe dies, 26 de martzu 2020, de Boreddu Morette (Salvatore Cubeddu)

Ispiegaus sos foedhos, spieghiamo i termini (sa cambiada-l’apocalisse, sa festa-la festa). S’INIMIGU, i contrari: sa tristura, lo scoraggiamento. ARRESONAMENTOS PO SA ZENTE, Considerazioni per il Popolo. ARRESONAMENTOS PO CHI CUMANDAT IN SARDIGNA. Considerazione ad uso delle autorità. A SA FINI, corollario: DOBBIAMO FARE LA PROCESSIONE DI SANT’EFISIO?