Categoria: Tradizioni popolari

S’Addopionzu, sa rima de cada die o siat cando in sas biddas nostras sas feminas faeddabant in rima, de Tonino Bussu

Finas a pacu tempus faghet, e in parte puru como, sas feminas in Ollolai (in sa foto), ma non solu, chistionabant in rima, o siat addopiabant. S’addopionzu, duncas, fiat unu modu singulare de faeddare.

Le radici etnico-culturali delle eccellenze enogastronomiche della Sardegna, di Tonino Bussu

Ogni comunità o popolo ha elaborato una filosofia che emerge dalla sua specifica cultura enogastronomica. Nella gastronomia il popolo sardo esprime modi di fare, comportamenti, costumanze e regole. Vediamole.

IL RITO MANCATO, di Bernardo De Muro

Nel silenzio causato dalla peste del 2020 ancora in corso – da qui  IL RITO MANCATO, motivo della tristezza del poeta, e non solo – accompagnamo la festa mancata con i versi dei Goccius de Sant’Efis, martiri gloriosu … Tant’era l’attesa  e tale il ricordo del Santo, che con il martirio vinse la peste. Nei [...]

Pandemia e religiosità: come onorare a Cagliari la processione di Sant’Efisio nel pieno della nuova epidemia, di Salvatore Cubeddu

Sì, dobbiamo continuare a festeggiare il primo maggio a Cagliari con la processione in onore di S. Efisio suo patrono. Ma … la modalità scelta quest’anno è sbagliata nei referenti (la guerra del 1943) e soprattutto nei significati e nelle conseguenze (è il senso di tutto l’articolo). Ripensiamoci e facciamola come si deve ed … [...]

ZUSTISSIA MALA E ZUSTISSIA BONA. Riflessioni sulla mediazione e considerazioni sulla gestione dei conflitti nell’ordinamento giuridico barbaricino. di Pietro Pintori

L’Autore (nella foto), dirigente della carriera prefettizia, ha prestato servizio nelle prefetture di Cagliari e di Nuoro, dove ha svolto la funzione di Prefetto  Vicario. Ha concluso la carriera come presidente della “Commissione Rifugiati” di Cagliari. E’ dirigente della Fondazione Sardinia. In allegato: Il codice della vendetta barbaricina, di Antonio Pigliaru.

SA CAMBIADA, apocalisse, n° 3, sa ‘e ses dies, 16 de martzu 2020, de Boreddu Morette (Salvatore Cubeddu)

IL BOLLETTINO DI GIORNATA – Ispiegaus sos foedhos, spieghiamo i termini (sa cambiada-l’apocalisse, sa caresima, sa tzerach’à de sos Sardos?). S’INIMIGU, i contrari: l’immunità del branco’, o ‘del gregge’ specie in Sardegna.. ARRESONAMENTOS PO SA ZENTE, Considerazioni per il Popolo. ARRESONAMENTOS PO CHI CUMANDAT. Considerazione ad uso delle autorità. A SA FINI, corollario

MUSAS E TERRAS, cinque giorni (14 – 19 dicembre) di incontri a Cagliari, sull’arte poetica e musicale della Sardegna nell’ambito della vita quotidiana, delle feste e della religione.

I PROMOTORI. IL PROGRAMMA. GLI APPUNTAMENTI a Solarussa, Sinnai, Quartucciu e  CAGLIARI A CAGLIARI,  i primi: 14/12 SABADO, a is 4 de merie, Casteddu, Aula Magna de sa Pontificia Facoltà Teologica, (via Sanjust, 13): Liturgia e Paraliturgia in sardu, eris e oi. Promòviu e coordinau de Ponitificia Facoltà Teologica e Fondazione Sardinia. Interbenint: Fàbiu Trudu, [...]

Antinu, de Luciano Carta

“Sos contos de Bacchisereddha: Bacchisereddha a sa festa de Santu Antinu de Sedilo. E s’arregodu de s’amigu Paulu Pireddu.