Categoria: Identità

S’ISCOLA ITALIANA IN SARDIGNA (s’iscola de sa dipendhéntzia* 2017), de Mario Pudhu

Castedhu, 1976: relatzione mia in s’Àula de su Cossizu Regionale in Viale Trento, in su cunvegnu chi aiat organizadu su Círculu Città-Campagna, a manu de Antonello Satta e Eliseo Spiga.

Cale iscola pro sa Sardigna? di Bachisio Bandinu

L’EDITORIALE DELLA DOMENICA: “…la narrazione come presa di coscienza. Altrimenti si subisce la storia dettata dagli altri, dai dominatori che tendono a presentare senza storia i dominati”.

Ius soli e migranti, critiche sensate e paranoie identitarie, di Ernesto Galli della Loggia

Gli oppositori si sono distinti per la loro sgangherata demagogia. I veri punti deboli della legge riguardano il fatto che è una concessione automatica, priva di requisiti che ne rafforzino il valore simbolico.

“Sa lota” de Orgosolo, 19 – 26 giugno 1969, di Pier Sandro Pillonca

EDITORIALE DELLA DOMENICA, della Fondazione Sardinia.

DUE O TRE COSE, PER DECIDERE DI ESSERE SARDI di Placido Cherchi

  Placido Cherchi è nato a Oschiri (SS) nel 1939. Si interessa di problemi etno-antropologici e storico-artistici. Tra i suoi lavori segnaliamo: Paul Klee teorico (1978); Ernesto Demartino, (in collaborazione con la sorella Maria, 1987); Nivola (1990); Il signore del limite (1994); Il peso dell’ombra (1997); Etnos e apocalisse (1999); Il recupero del significato (2001); [...]

L’interazione arcana . All’origine della creativita’ dei sardi, di Nereide Rudas

Ora che, da due mesi ci manca, ripubblichiamo un saggio di Nereide Rudas letto nel corso di un seminario promosso dalla Fondazione Sardinia (pubblicato in ” L’ora dei Sardi”,  a cura di Salvatore Cubeddu,  EDIZIONI FONDAZIONE SARDINIA,  Cagliari, 1999, pagg. 255 – 292)

ADIOSU, PISSENTE!

      Fuit notte candu dh’eus ischipiu! Pissente Migaleddu est istau agatau sine vida in sa machina sua, in s‘istrada n° 45 chi andat dae Nuoro a Marreri. Fac’a sas 18 de sero de ariseo, 9 de arbili. Dh’iu intendiu a sas 13, m’at telefonau a su cellulare po arresonare de s’atopu de su [...]